domenica, Maggio 26, 2024

Il cantante italiano Mario Biondi emoziona il pubblico del Teatro Cervantes

Mario Biondi, con la sua voce calda e seducente, ha fatto vibrare ieri sera il Teatro Cervantes di Málaga con un concerto intimo ed emotivo ispirato al suo ultimo album “Crooning undercover”.

Sin dai suoi esordi nei cori della chiesa fino alle collaborazioni con rinomati artisti internazionali come Ray Charles, ha ottenuto successi con album acclamati come “Handful of Soul”. Il riconoscimento internazionale è arrivato con il lancio di “This is what you are”, seguito dalla sua partecipazione a festival come Sanremo e dalle collaborazioni con DJ Fargetta. Il suo secondo album, “If”, ha consolidato la sua posizione come uno dei principali esponenti del soul-jazz contemporaneo.

Di recente, Mario Biondi ha pubblicato “Crooning undercover”, un tributo ai crooner con versioni di classici del soul/jazz internazionale, dimostrando ancora una volta la sua versatilità e il suo eccezionale talento. Con una carriera impressionante e una voce inconfondibile, continua a conquistare il pubblico in tutto il mondo.

Foto: Daniel Pérez

“Crooning undercover”, il nuovo album del siciliano Mario Biondi, è un omaggio ai “crooners” sia per la scelta del repertorio che per l’importanza della voce, il suo suono caldo e l’atmosfera “noir”. Composto principalmente da versioni di brani del repertorio soul/jazz internazionale, contiene omaggi a compositori e interpreti come Burt Bacharach, Bill Withers, Julie Andrews, Antonio Carlos Jobim, King Pleasure, Freddy Cole e Al Jarreau, oltre a qualche inedito. Tra di essi possiamo ascoltare le sue reinterpretazioni di “Alfie” (Bacharach), “Dindi” (Jobim), “Teach me tonight” (Jarreau) o il suo primo singolo, “My favorite things”, brano di Rodgers e Hammerstein reso celebre da Julie Andrews nella versione cinematografica di “Tutti insieme appassionatamente” e poco prima da una straordinaria versione strumentale di John Coltrane. In “Crooning undercover” collaborano anche musicisti come Franco Luciani, Paolo Fresu, Mario Schiavone o Rosario Giuliani, tra gli altri.

Il concerto di ieri sera al Teatro Cervantes di Malaga ha visto come protagonisti: Mario Biondi alla voce, Massimo Greco al pianoforte, David Florio alla chitarra, flauto e percussioni, Arabella Rustico al basso e contrabbasso, Fabiano Petrullo al saxofono, Fabio Buonarota alla tromba e Enrico Santangelo alla batteria.

Un vero privilegio sia per gli italiani residenti a Malaga che per tutti gli amanti del genere soul/jazz avere questo poliedrico artista esibirsi in un teatro come il Cervantes, il concerto è stato molto vibrante ed emotivo.

Foto: Daniel Pérez

Otros artículos

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Últimos artículos