Pet Shop Boys, i maestri del sinth pop, hanno “elettrizzato” Starlite Festival

I Pet Shop Boys sono senza dubbio il duo britannico che ha reso celebre il genere sinth pop in Europa e ieri sera ne hanno dato una grande dimostrazione allo Starlite Festival. Erano già venuti a Marbella tre anni fa, ma Chris Lowe e Neil Tennant hanno voluto concedere un bis davvero gradito!

La longevità della loro carriera è attribuita alla loro abilità di creare musica pop/dance con testi intelligenti, creando uno stile originale a base del largo uso di sintetizzatori. Il concerto inizia con puntualità britannica con Inner Sanctum, tratto dal loro ultimo lavoro Super che dá anche il titolo alla turné.

 

Poi spazio ad altri temi come The Pop Kids, In the Night, Burn, Love is a bourgeois construct, o le famose It’s a sin e New York City Boy, che hanno fatto alzare in piedi il pubblico dello Starlite.

Davvero impressionante l’apparato scenografico, ricchissimo di effetti visivi che, ben lungi dall’essere solo semplici giochi di luce, ci hanno fatto vivere atmosfere vicine all’arte pop d’avanguardia

Abbiamo fin da subito capito che non è stato certo un caso che i Pet Shop Boys abbiamo venduto più di 50 milioni di dischi nelle loro trentennale carriera.

La personalità del duo è estremamente spiccata: Neil Tennant (la voce solista) è considerato da molti un fine intellettuale erudito, mentre Chris Lowe (eternamente seminascosto da cappello e occhiali, il suo marchio di fabbrica) appare più irriverente, quasi “scapestrato”. Ieri sera ci hanno regalato uno show (in cui la musica si è fusa con l’arte) che si è chiuso sulle note di “Always on my mind”… e questa sera sul palco dello Starlite Festival saliranno Sting & Shaggy!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.