Tre siti a confronto per potere scegliere il tuo appartamento vacanze a Marbella e in Costa del Sol

Molto spesso ci vengono inviate richieste che riguardano come trovare un appartamento vacanze a Marbella o più in generale in Costa del Sol o addirittura nel resto dell’Andalusia.
Se già non si conosce qualcuno che ha un appartamento da affittare e di cui vi fidate, la alternativa più semplice, veloce e spesso conveniente è rappresentata da internet e dai siti che offrono stanze o appartamenti vacanza.
In rete non mancano di certo questo tipo di siti, ma oggi ci soffermeremo solamente su tre di questi, analizzando pregi e difetti. Stiamo parlando di due siti arcinoti come Airbnb e Homeaway e di uno forse un po’ meno conosciuto, ma in forte crescita, Mediavacanze.

AIRBNB
Si tratta senza ombra di dubbio del sito più popolare per potere viaggiare affittando una stanza in un appartamento condiviso o un intero appartamento.
Airbnb è diffuso in tutto il mondo e, come potete leggere sul loro sito, “mette in contatto le persone tramite autentiche esperienze di viaggio, a qualsiasi prezzo, in più di 65000 città e 191 paesi.”
Prenotare un appartamento o una stanza su Airbnb è molto semplice e fino al momento della effettiva prenotazione non c’è bisogno di iscriversi al portale. Potete cercare impostando utili filtri come per esempio la data, il tipo di alloggio, l’area geografica, il prezzo… grazie alla ricerca avanzata potete aumentare il numero di filtri (superhost, servizi presenti, lingua dell’anfitrione, regole della casa eccetera).
Noi troviamo molto utile la ricerca integrata con Google Maps, che vi permette di vedere quali sono gli alloggi disponibili in una determinata data e area geografica.
Il pagamento à assolutamente sicuro e potete anche contare sulla garanzia di Airbnb che vi copre da spiacevoli sorprese che purtroppo a volte possono capitare. Incluso nel vostro pagamento c’è la commissione di Airbnb, che viene divisa tra chi affitta e chi prenota (anche se la commissione è maggiore per chi affitta, mentre nel caso di chi prenota si arriva ad un massimo del 3%).

HOMEAWAY
Il gruppo Homeaway è un vero colosso della prenotazione di case vacanza e, se è vero quello che loro stessi scrivono sul sito, vantano la più grande selezione di case vacanza in tutto il mondo. Fanno parte del gruppo anche VRBO, Vacationrentals, Homelidays, Owners Direct, Abritel, Alugue Temporada, Toprural, Travelmob ed altri brand.
La promessa di Homeaway è semplice: permettere a famiglie e a gruppi di amici di trovare la casa perfetta per trascorrere insieme vacanze da sogno con gli stessi comfort di un hotel però ad un prezzo inferiore.
Come su Airbnb, per trovare un appartamento vacanze a Marbella con Homeaway bisogna inserire nella maschera di ricerca la parola Marbella, le date e cliccare su invia.
Homeaway vi restituisce tutte le case vacanze incontrate, con una grafica piuttosto simile a quella di Airbnb, trovando da un lato l’elenco degli appartamenti disponibili e dall’altro la possibilità di cercarli sulla mappa.
Molto utile anche in questo caso la ricerca per filtri (il primo di questi è il prezzo, che è anche quello più utilizzato). Le immagini dell’appartamento sono ben visibili e facilmente navigabili su tutti i dispositivi, incluso il cellulare.
Potete infine decidere di proseguire prenotando online oppure decidere di chiamare il numero verde 800 098943 e un assistente di Homeaway vi aiuterà a prenotare il vostro appartamento a Marbella!

MEDIAVACANZE
Mediavacanze probabilmente è il meno conosciuto dei tre, ma crediamo abbia un ottimo potenziale di crescita per un motivo molto semplice: a differenza per esempio di Airbnb che impone una commissione sia al proprietario che all’inquilino, Mediavacanze si remunera solo grazie ad un abbonamento annuale dal prezzo molto contenuto pagato dal proprietario.
Il che significa che chi viaggia può trovare su Mediavacanze la stessa casa proposta su Airbnb o Homeaway ma ad un prezzo più basso!
Mediavacanze, così come Airbnb o Homeaway, lotta contro i comportamenti sospetti o fraudolenti, per cui i casi di imbrogli da parte di proprietari senza scrupoli sono rarissimi. Una cosa che ci ha particolarmente sorpreso è la gestione delle critiche negative, che permettono a Mediavacanze di verificare tutti gli appartamenti disponibili sul sito, prendendo contatto con gli affittuari precedenti e con il proprietario affinché risolva i problemi.
A differenza di Airbnb, dove potete conoscere i dettagli del proprietario solo dopo avere pagato, su Mediavacanze potete contattare il proprietario direttamente: nella scheda dell’immobile infatti trovate la descrizione, la localizzazione, le recensioni, la disponibilità, le tariffe e infine i contatti. Potete dunque chiamare direttamente il proprietario al telefono o inviare un messaggio diretto compilando il form. Mediavacanze da questo punto di vista è molto flessibile: potete infatti prenotare in diretta con il proprietario o pagare attraverso il sistema di pagamento sicuro online, senza alcuna commissione per l’affittuario.
L’unica pecca di Mediavacanze, rispetto ad Airbnb e Homeaway, è che per il momento non dispone dello stesso numero di appartamenti nell’area di Marbella e in Costa del Sol, anche se il numero di proprietari che scelgono Mediavacanze per pubblicare la propria casa vacanze a Marbella è in aumento; in altre aree della Spagna o in Italia la scelta di appartamenti è molto ampia e conveniente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.