Comprare immobili delle banche? Attenzione non sono tutti affari

Ci fu un tempo, in corrispondenza della crisi tra il 2010 e il 2013, in cui comprare case o edifici interi dalle banche era un vero e proprio business, si poteva arrivare a trovare in vendita un appartamento ad un prezzo inferiore della metá rispetto ad un altro nello stesso complesso che stava pagando un ipoteca sul doppio del prezzo.

A tal proposito quasi tutte le entitá bancarie piú importanti hanno creato il proprio portale di “immobili della banca” dove si potevano trovare le case, i locali o i capannoni di proprietá diretta della banca che potevano essere acquisiti mediante offerta diretta o asta al rialzo. Fu in quel periodo che nacquero Solvia, Aliseda, Altamira o Amina per citare i piú noti portali di annunci di immobili cosidetti “embargados” dalle banche e in questi anni le banche hanno venduto quasi tutto alzando notevolmente il prezzo, fino ad arrivare ad avere immobili con prezzi a volte piú alti della concorreza.

Essendo rimaste quasi senza case da vendere, ma con una struttura ormai avviata di personale, uffici, gestionale, ecc., le banche hanno iniziato a svolgere l’attivitá di agenzie immobiliari pure e dure, alla stessa maniera delle altre agenzie, ma senza cambiare nome. Cosa succede quindi? Voi cercate un immobile della banca, ed entrate in un portale tipo Solvia per iniziare la vostra ricerca e vi escono una serie di risultati, diverse possibilitá. Poi scorrendo gli annunci, vedete le foto dell’appartamento di un vostro amico e pensate “caspita, non sapevo che la banca gli avesse preso la casa, povero …”

Invece no, semplicemente il vostro amico ha pubblicato un annuncio su un sito di annunci privati e uno dei commerciali della banca l’ha chiamato e gli ha chiesto: “vuoi che te lo vendiamo noi l’appartamento? Ormai siamo un’agenzia immobiliare come le altre …” Ok, fatto.

Quindi la maggior parte degli immobili che si vedono pubblicati nei portali delle banche oggi, non sono oggetti di proprietá della banca, sono gli stessi appartamenti che trovate pubblicati sui siti delle agenzie immobiliari, quindi senza alcuna convenienza specifica rispetto agli altri.

Personalmente la troviamo una mossa un po’ ingannevole da parte dei portali delle banche, perché la gente è ancora convinta che Solvia o Aliseda o  …. siano i portali immobiliari di Banco Sabadell o Banco Popular e perció perde tempo a guardare annunci sulla fiducia, mentre la realtá è tutt’altra.

 

 

Rispondi