Continua a crescere l’acquisto di case a Malaga, Mijas e Marbella

Nel settore immobiliare c’è una massima consolidata nel corso degli anni: quello  che succede a Marbella anticipa cosa accadrà nel resto del paese. La Costa del Sol è un termometro affidabile sul recupero del mercato residenziale.
Durante il primo trimestre dell’anno, secondo gli ultimi dati forniti dal Ministero dello Sviluppo, l’acquisto e la vendita di case in città si è consolidato, superando 1000 transazioni in soli tre mesi. Per quanto riguarda i dati del primo trimestre dell’anno precedente, il numero varia di 67 operazioni, il che significa che i germogli verdi continuano a crescere.
L’acquisto e la vendita di case sono aumentate in tutto il paese del 19,3% nel mese di giugno, fino a 44.135 operazioni, la sua cifra più elevata da febbraio 2011.
A Marbella, dall’anno scorso, si è notato un graduale aumento della domanda e dell’offerta, che ha portato il comune a diventare una delle città dove si registra la maggior parte di acquisti di case di tutto il paese, lasciando  alle spalle capitali di provincia come Madrid, Barcellona, ​​Siviglia o Malaga.
Tuttavia, delle transazioni totali, più del 95% di loro sono case di seconda mano. In concreto, 948 del totale delle case vendute avevano avuto altri inquilini. La carenza di nuove costruzioni, a causa del blocco urbano che trascina la città, fa sí che l’attività di compravendita si concentri principalmente nelle proprietà già esistenti. D’altra parte, le case popolari rappresentano solo il 4% del totale, mentre il resto è edilizia normale. Il mercato immobiliare sta ora sperimentando una fase in cui i prezzi delle abitazioni stanno aumentando nel settore.

Anni passati
Della provincia, Marbella è il comune in cui avviene la maggior parte degli acquisti di case, ad eccezione della capitale. Tuttavia, negli ultimi anni, sembra aver trovato un forte rivale.
Estepona ha sperimentato un importante aumento della classifica, passando dalle 476 operazioni del primo trimestre del 2016 a 946 del medesimo periodo di quest’anno.
E anche qui il mercato di seconda mano è il responsabile del progresso della vendita di case. In particolare, le transazioni di abitazioni usate sono 924, praticamente tutte quelle registrate.
La verità è che la crisi immobiliare a Marbella sembra una questione del passato, e non solo rispetto al volume delle vendite.
Dopo la negativa ondata di cinque anni fa, il prezzo delle nuove abitazioni è salito intorno al 17% nell’ultimo anno. Questo è il secondo incremento più importante della provincia dopo quello registrato nella vicina città di Mijas.

Rispondi