“We Earth”, arte per un mondo migliore

Il palcoscenico dello Starlite Festival è stato il testimone della prima mondiale dello spettacolo“WE EARTH” della Fundación Dancing for the Millennium Goals (DMG). Una iniziativa, supportata dalla Fondazione Starlite, implicata nella protezione della natura e in definitiva del nostro pianeta Terra.

La direzione artistica è affidata alla ballerina e coreografa statunitense Camille Hanson, da sempre sensibile alle tematiche ambientali, che ha fuso quattro generi molto diversi tra loro come il balletto classico, la danza contemporanea, il flamenco e la break dance.

La danza, ci ha detto Camille, ha il potere di farci capire con un linguaggio universale l’importanza di proteggere l’ambiente in cui viviamo. La nostra casa non sono solo le quattro mura in cui viviamo, ma sopratutto il pianeta che ci ospita e che stiamo maltrattando

La performance dei ballerini è stata accompagnata da immagini e musica dal vivo composta dal maestro Juan Antonio Simarro, uno dei compositori spagnoli viventi di musica classica più noti a livello internazionale, autore della “Sinfonía para un Mundo Mejor”.

Rispondi