Voglia di terme? Eccovi una SPA naturale a Casares

hediondaConosciuti come i bagni Hedionda sono uno dei punti di riferimento storici del Massif de la Utrera e in generale di  Casares .

La sua peculiarità come bagni di zolfo e l’aumento del loro sfruttamento da parte dell’uomo fin dai tempi antichi hanno arricchito il loro ruolo non solo come fatto storico e scientifico, ma come elemento culturale di primo ordine, che doveva influenzare la ricchezza culturale del popolo da molto vecchio, e oltre a godere di una posizione geografica ideale in una zona particolarmente ricca di attività umana fin dai tempi antichi.
I bagni sono dotati di molte leggende e cercando di rispondere loro origine. Un tipico-creenciales incontra elementi magici in questi casi: lei dice, il demone che ha vissuto in questa acqua spirò ad essere espulso per Santiago, che ha dato l’acqua l’odore di zolfo. Questa leggenda viene raccolto da più autori, tutti i viaggiatori, alcuni dei quali hanno introdotto alcune modifiche. Ma il più popolare è attribuito un nobile storicamente: l’anno 61 a. C. , le truppe romane si accamparono in quella zona sarebbe trovato disposto a trattare con Pompeo, infezione da scabbia, avrebbero trovato sollievo da bagno lì; ma, secondo altri, Giulio Cesare guarito da una infezione da herpes ed è stato costruito bagni conservati oggi.

Quello che è certo è che fin dai primi trattati geografiche in cui parla del comune di Casares riferimento alle proprietà curative della sorgente e la posizione Hedionda fatto.

In ogni caso, l’importanza storica è data a noi dal recinto spa, inizialmente romano nella sua diffusione e adattamento all’uso della fonte. Rimodellamento successivo, derivante dalla variazione dei tassi di flusso di arabi venerano rende armeggiare struttura ed espandere le sue mura e tubi, portato alla luce nel ultimo intervento archeologico nei primi anni ’90 Tutti i bagni sono completi con opere dal XVII alla fine del ventesimo, ancora in parte conservato.

Anche se l’entità dei resti trovati, può sembrare piccoli gli accordi con magnificenza romana in questo tipo di costruzione, gli studi sembrano confermare questa origine romana, anche se devono aver prodotto alcune alterazioni della struttura originale.
L’edificio ha origine romana sembra mostrare la sua struttura; un piano principale quasi quadrata di circa 5 di 6 metri su cui sorge una cupola, da cui l’ingresso principale è aperto e la parte anteriore e destro, due volte a botte. La scala a destra conduce al lavoro, mentre la parte inferiore porta ad un paio di gallerie scavate in cui la nascita è. Nella maggior cupola esterna, sulla sinistra, ci sono due archi chiusi da muro e lo stesso vale per il lato sinistro della volta a botte del fondo. In termini di materiali e tecniche di costruzione, la cupola esterna sul lato interno è stato battuto con “bipedalis coctus successivi” sotto il così chiamato “opus lateritium” e coperto da un “opus caementitium” per mezzo di malta, che quasi è scomparso. La degustazione fatta per lo studio archeologico da Luque Garrido ha mostrato abbondante materiale medioevale e moderna, che dovrebbe essere zona di washout di montagna adiacente. L’uso dei bagni in tempi successivi mostrando che abitavano la zona continuò, come si può vedere attraverso gli scavi dell’autore nel 1991, è noto.

I bagni sono situati sulla riva destra del torrente Albarrá, ai piedi della Sierra de la Utrera, e molto vicino al confine con il Comune di Manilva .

Oggi le acque delle Terme rimangono per uso pubblico, e abbastanza diffusa, anche se la condizione delle strutture è molto deteriorata a causa di frequenti atti vandalici commessi da senza scrupoli.

Tratto da: http://www.malagaturismocostadelsol.com/banos-hedionda-casares-termas/

casares

Rispondi