Crisi nel settore turistico? Non in Andalusia!

Marbella_Beach,_Costa_Del_SolMolti potenziali investitori italiani che ci contattano per chiederci una consulenza nel settore turistico spesso tendono a confondere l’Andalusia (e la Costa del Sol) con altre regioni spagnole. Il risultato è che spesso si confonde la Costa Blanca con la Costa Brava, la Costa del Sol con la Costa Tropical, oppure si mescolano dati provenienti da fonti incerte o che riguardano le grandi città (Madrid, Barcellona, Valencia) e si mette tutto nello stesso calderone.

I dati ufficiali di agosto nel settore turistico invece parlano chiaro: grazie anche al +10% del mercato interno, la regione Andalusia ha fatto registrare il migliore agosto della sua storia in termini di prenotazioni alberghiere.

Guardando i dati della Costa del Sol e di Marbella si scopre che le presenze in agosto hanno superato la soglia delle 600.000, arrivando per la precisione a 602.579, il dato migliore degli ultimi cinque anni.

Allontaniamo dunque la parola crisi del vocabolario della Costa del Sol, anche se indubbiamente non si può dormire sugli allori: c’è ancora molto da fare, ma l’Andalusia e la Costa del Sol sono sulla strada giusta per imporsi nel panorama turistico europeo e oggi risultano un territorio attraente per chi vuole investire nel settore turistico.

Rispondi